Dopo un discreto periodo di apparente inattività eccomi di nuovo in questo blog, per segnalare l’uscita ufficiale di Adobe Photoshop Lightroom 5.0.

Rumors e novità non si sono interrotti in questo mese, e nemmeno le mie attività visto che mi sono dedicato un poco più del solito alla fotografia visto che il tempo (meteo) ha concesso rispetto ai mesi scorsi qualche schiarita seppur occasionale e quindi farfalle ed orchidee selvatiche che sono fra i miei soggetti preferiti hanno cominciato a far capolino in natura ed anche nel mio blog più fotografico www.lavitaintorno.it.

Non sono comunque qui per questo: oggi Adobe presenta la versione 5.0 dell’utilizzatissimo software Lightroom.

Lightroom, che ormai è molto conosciuto ed utilizzato si presenta ( la beta è conosciuta da un paio di mesi ) naturalmente confermando le novità già proposte nelle versione di test ( Non un rumors ma una beta: Lightroom 5! ) e con qualche nuova implementazione anche se non particolarmente importanti come invece sono le nuove caratteristiche conosciute con la versione preliminare e che riepilogo in brevità in attesa di approfondimenti e prove:

Pennello correttore avanzato o intelligente capace di veri interventi di ritocco non distruttivo;
Strumento di raddrizzamento rapido/automatico delle immagini ottimo per le correzioni prospettiche;
Correttore locale a gradiente/radiale, strumento creativo dalle ottime potenzialità;
SMART PREVIEW ( Anteprime intelligenti ) per “sviluppare” i nostri RAW anche senza i file disponibili;
Miglioramento del modulo slideshow per la presentazione di immagini e video con sottofondo sonoro da condividere;
facilmente ed in modo elegante;
Miglioramento del modulo libro che include ora numerosi template e l’intelligenza di creare un fotolibro in pochi click;
supporto alla pubblicazione diretta su BEHANCE ( un ulteriore social network dedicato alla fotografia );
supporto dei file PNG;
vera funzionalità a schermo intero;
supporto a Windows HiDPI;
nuovi criteri di filtro per le raccolte automatiche;
blocco della posizione dello zoom;
nuove scorciatoie da tastiera anche per il controllo dello scatto;
Collezione di Destinazione’ gestibile con checkbox;
Trascinamento col mouse delle foto in aree create nel modulo Mappa;
Verifica dell’integrità dei file DNG;
gestione del metodo LAB;
Possibile duplicazione delle correzioni locali;
ecc …!

Naturalmente sono innumerevoli le nuove fotocamere supportate ed anche il database dei profili delle lenti è stato ampliato, ma per questo vi rimando alla comunicazione ufficiale.

Adobe Photoshop Lightroom da questa versione fa parte a pieno titolo della suite Creative Cloud, è quindi commercializzato anche con la nuova politica di licensing di Adobe che prevede un pagamento mensile in funzione delle combinazioni di software utilizzati; tuttavia Lightroom è utilizzabile ed acquistabile anche separamente come in passato ed utilizzabile con le modalità di licenza classiche, mentre sul fronte del costo non appaiono novità: i costi di acquisto ed aggiornamento dovrebbe essere allineati se non addirittura gli stessi della versione precedente.

 

Un invito alla prova ( scaricabile qui ) è l’invito più ovvio e corretto che io possa fare, con la solita precauzione di lavorare su un nuovo catalogo per provare il software prima di fare l’aggiornamento del catalogo esistente.
Lightroom ad ogni modo non “sacrifica” il vecchio catalogo a favore di quello nuovo, ma come sempre se ne genera una copia in automatico ( occhio allo spazio disponibile su disco se avete catalogo molto corposi ), tuttavia seppur possibile senza grande pena, tornare indietro richiede un poco di lavoro per lo spostamento dei file di anteprima quindi prima fate le necessarie prove.

Quando vi accingerete a convertire il vostro vecchio catalogo per usarlo nella versione 5.0, fatelo con abbondante tempo a disposizione perché l’operazione di conversione ( tutta automatica quindi non richiede la nostra attenzione ) risulta abbastanza lunga a causa della necessità di riorganizzare tutto il database che implementa nuovi campi ed indici per potenziare le funzionalità di ricerca.

 

A risentirci presto con qualche prova delle nuove features … anche se dovrei augurarmi ( ma non lo farò ) pioggia per avere il tempo sufficiente a spiegare con diligenza tutte le nuove caratteristiche.