Scusate il ritardo :), e non solo per dire: in internet pubblicare una notizia dopo 12/16 ore dall’annuncio vuol dire comunicare una notizia vecchia, già passata. ( “In realtà questo articolo è di ieri ma a causa di un errore di wordpress non è stato pubblicato” )

Ad ogni buon conto, stamane invece di scorrere il mio lettore RSS per vedere cosa ci avrebbe portato la conferenza stampa di Nikon, complice un impegno legato ad una mia attività di volontariato ho avuto la possibilità di fare una breve tappa di buon’ora in Cansiglio (http://it.wikipedia.org/wiki/Cansiglio) per vedere i colori autunnali e capire se potranno essere una buona tappa fotografica per il fine settimana, unico momento in cui come fotoamatore posso dedicarmi al mio hobby.

Non vi mostro i pochissimi scatti portati a casa perché il tempo e gli impegni mi hanno impedito di applicarmi, però vi faccio venire le lacrime agli occhi ( le lacrime agli occhi stanno alla vista come l’acquolina in bocca sta al gusto ) con una semplice immagine della strada che si percorre per accedere al monte Pizzoc: una goduria di colori.

Cansiglio: la strada per il Pizzoc

Cansiglio: la strada per il Pizzoc

 

Ma veniamo a Nikon ed alle novità … in parte previste da tempo, in parte rumors dell’ultim’ora che io non ho nemmeno fatto a tempo a rilevare.

La reflex Nikon D5300 era attesa da tempo, ed ha rispettato pienamente le previsioni recependo (prima volta in una reflex Nikon) l’annunciato Wi-Fi e il GPS.
Ovviamente non sono le uniche novità!
Anche dal lato “fotografico” fortunatamente ci sono delle migliorie rispetto alla sorella minore Nikon D5200, in particolare nell’ottimizzazione del sensore ora privato del filtro LOWPASS seguendo la strada aperta dalla Nikon D800E e che si spinge anche uno stop più in alto nella sensibilità ISO, inoltre il processore è ora attualizzato all’EXPEED 4.

Riepilogo delle funzioni principali ( dal sito Nital )

Wi-Fi e GPS incorporati
Sensore in formato DX da 24,2 megapixel, senza filtro “low-pass”
Prestazioni eccezionali in condizioni di illuminazione scarsa con valori di sensibilità ISO regolabile da 100 a 12.800 (espandibile a un valore equivalente a ISO 25.600)
Processore di elaborazione delle immagini EXPEED 4 rapido e potente
Sistema AF a 39 punti con nove sensori a croce al centro
Sensore di misurazione esposimetrica RGB a 2.016 pixel con sistema di riconoscimento scena Nikon
Ripresa in sequenza a 5 fps
Ampio monitor ad angolazione variabile: monitor LCD da 8,1 cm con ampio angolo di visione e alta risoluzione a 1.037k punti
Filmati Full HD a 1080/50/60p
Uscita HDMI
Microfono stereo incorporato e compatibilità con il microfono stereo ME-1 di Nikon
HDR e D-Lighting attivo
Effetti speciali per immagini fisse e filmati
16 modi scena
Mirino con ingrandimento accresciuto (circa 0,82x) grazie all’innovativo pentaspecchio
Corpo macchina piccolo e leggero: circa 125×98,0×76,0mm. Pesa solo 480 g (senza batteria e card di memoria)
Impugnatura adatta a una presa stabile
Migliore interfaccia grafica utente e menu più chiari
Sistema espandibile: compatibile con la gamma completa di obiettivi NIKKOR e specifici lampeggiatori Nikon
Compatibile con i radiocomandi WR-R10/WR-T10

Vi rimando ai siti Nital + Nikon per ulteriori caratteristiche tecniche che è inutile ripetere ( mi diverto di più con i rumors ).

 

Ecco invece la novità poco rumoreggiata ma prontamente annunciata, il “gioiello della corona” di casa Nikon: il Nikkor 58 F/1.4G erede probabile o comunque ispirato dal ben famoso Nikkor Noct 58 f/1.2 la cui produzione è cessata ben 15 anni or sono ma che tanti fotografi analogici ( quelli che se lo sono potuti permettere ) ancora rimpiangono ( sempre se l’hanno ceduto o dismesso ).

Nikkor 58 F/1.4G

Nikkor 58 F/1.4G

 

Questa nuova ottica, si presenta come un “vetro” eccellente anche se naturalmente dovremo aspettare i diversi test che popoleranno il web non appena comincerà ad essere distribuito.

Cito da Nikon:

Straordinario obiettivo a lunghezza focale fissa in formato FX con grande apertura di f/1.4 e lunghezza focale di 58 mm.

Progettato per offrire il massimo delle prestazioni con l’apertura massima, l’obiettivo ridefinisce i limiti della qualità dell’immagine.
Grazie alle eccezionali prestazioni, la lunghezza focale di 58 mm rende omaggio al leggendario obiettivo Noct-NIKKOR di Nikon, mentre l’innovativo schema ottico consente di ottenere eccezionali livelli di nitidezza, contrasto e risoluzione.

Obiettivo eccezionale per la ripresa di scene notturne, l’AF-S NIKKOR 58mm f/1.4G riproduce sorgenti di illuminazione puntuale quali i lampioni di una città come piccoli punti arrotondati fino al bordo del fotogramma. L’effetto bokeh è straordinariamente uniforme in modo da ottenere uno sfocato fluido, rendendo questo obiettivo eccezionale anche per i ritratti.

Forse è iniziata o continua lentamente, la realizzazione di lenti che possano soddisfare la grande esigenza di potere risolvente dei sensori di alta risoluzione che hanno cominciato ad affacciarsi a partire dalla Nikon D800/E ed a seguire con le fotocamera formato DX  a 24mpx.

Chissà che così Nikon continui, pensando non solo alla quantità nelle vendite ma anche alla “qualità” dei prodotti, che non tutti si potranno permettere ma che danno sicuramente lustro ad un produttore che investe nel migliorarsi … sempre.

 

I rumors hanno invece tradito alcuni prodotti come l’aspettato Nikkor AF-S 300 F/4G VR, e a questo punto, visto che se ne parla da anni, comincio a pensare che più che un vero rumors sia solo un desiderio del sottoscritto.

Ai posteri, ai posteri … e intanto prepariamoci a questo autunno colorato.

Buona luce a tutti!