Come da previsioni ( anche se non nascondo di aver omesso di segnalarlo prima nel blog causa indolenzimento da vacanze natalizie ) Nikon presenta alcune novità:

Nikon D3300.
La nuova reflex entry level che sostituisce l’attuale Nikon D3200 e con la quale la casa gialla conferma le migliorie introdotte negli ultimi mesi e le riporta sulla piccola di famiglia.
Nulla di particolarmente eclatante dal punto di vista tecnico; non un corretto e comunque appetibile rapporto qualità/prezzo e un miglioramento “importante” sul fronte della portabilità in quanto questa Nikon D3300 risulta più piccola e leggera dei modelli che l’hanno preceduta e che con il rinnovamento dello zoom entry level AF-S 18-55G VR f/3.5-5.6 che sposa le medesime migliorie in termini di leggerezza e compattezza diventando così IMHO, una validissima concorrente delle bridge/prosumer con la possibilità non trascurabile di crescere e affiancargli appena possibile o non appena le esigenze personali lo richiedono una lente degna di chiamarsi tale.

Nikon D3300: la nuova entry level di Nikon

Nikon D3300: la nuova entry level di Nikon

Non mi soffermo sulle caratteristiche e rimando al link ufficiale in italiano salvo riportare le specifiche più importanti prese come sono dal sito del distributore ufficiale già segnalato:

Sensore in formato DX da 24,2 megapixel: senza filtro ottico passa-basso
Modo guida: chiara assistenza passo passo
Prestazioni eccezionali in condizioni di scarsa illuminazione: sensibilità ISO da 100 a 12.800 (espandibile a un valore equivalente a ISO 25.600)
Processore di elaborazione delle immagini EXPEED 4 rapido e potente
Ripresa in sequenza a 5 fps
Sistema AF a 11 punti eccezionalmente preciso con un sensore a croce al centro
Sensore di misurazione esposimetrica RGB da 420 pixel con sistema di riconoscimento scena Nikon
D-Movie: filmati in Full HD con frequenze fotogrammi fino a 50/60p
Microfono incorporato e compatibilità con il microfono stereo ME-1 di Nikon
Facile connettività wireless: tramite adattatore per la comunicazione con dispositivi mobili WU-1a di Nikon
Modo effetti speciali: 13 effetti diversi per immagini fisse e filmati
6 modi scena
Ampio schermo LCD: 7,5 cm con ampio angolo di visione e risoluzione a 921 k punti
Mirino ottico con copertura dell’inquadratura del 95% circa e ingrandimento a 0,85x
Corpo macchina leggero e di dimensioni ridotte: circa 124×98×75,5 mm. Pesa solo 410g (senza batteria e card di memoria)
Obiettivo del kit di dimensioni ridotte e retrattile: AF-S DX NIKKOR 18–55mm f/3.5–5.6G VR II
Impugnatura adatta a una presa stabile
Sistema espandibile: compatibile con la gamma completa di obiettivi NIKKOR e lampeggiatori Nikon

 

Particolarmente degno di rispetto invece il nuovo Nikkor AF-S 35 f/1.8G ( peccato non sia VR ).
Un obiettivo ed una luminosità non certo “singolare o speciale” nel mercato fotografico, ma un’ottimo aggiornamento nel sistema Nikkor di una lente che per i tanti neo appassionati di street photography che popolano spesso con grande passione e dedizione i workshop di questo filone fotografico sarà un ottimo amico e compagno di riprese.

La progettazione è inoltre specifica per le reflex con elevato numero di megapixel a conferma che spesso il potere di risolvenza delle attuali lenti non è adeguato a risoluzione di 24/36 Mpixel ma anche ad onore della casa gialla che si adopera per colmare questo gap.

E’ naturale che non solo i fotoamatori di street avranno benefici da quest’ottica ma anche paesaggisti e semplici appassionati all-purpose; la lente credo darà soddisfazioni ad amatori e pro.

Nikon dice: “Da sempre la lunghezza focale di 35mm ha occupato un posto speciale nel cuore di moltissimi fotografi specializzati in street photography, documentari e reportage. Dopo il recente aggiornamento Nikon del 35mm f/1.4 professionale, volevamo fare lo stesso per i nostri appassionati di fotografia. Realizzato per le moderne reflex digitali ad alta definizione, questo obiettivo vanta un design ottico sensibilmente migliorato, con luminosa apertura f/1.8, il tutto a un prezzo accessibile che consentirà a molte più persone di scoprire perché la lunghezza focale di 35mm è divenuta un classico della fotografia.”

Gli “obiettivi” di Nikon sono ovviamente economici come dev’essere per ogni azienda impegnata a sopravvivere prima e a riconoscere utili ai propri azionisti poi, tuttavia non posso che rendere merito a questa affermazione.
I fotoamatori e gli appassionati sono riconosciuti e valorizzati.

 

Ora, finito questo semplice articolo di presentazioni di questi prodotti, mi accingo ( e non nascondo il piacere con cui lo faccio ) a terminare un post che ho iniziato ormai 30gg fa quando ho incontrato i primi rumors che ne parlavano ma che non avevo mai terminato.
Spero di essere un prossimo utente se riuscirò a permettermelo, della rumoreggiata ed attesa Nikon D4s che come poche volte succede è “rumors ufficiale” nel senso che Nikon ne ha annunciato lo sviluppo e l’annuncio futuro.

State collegati.